Sevilla 29-08-2007 2 254 (66)

 

Tutto nasce da un desiderio e da un’esigenza personale, dalla passione che il viaggiare fa accendere in me da sempre. Mi definisco innamorata del mondo, delle creature e delle culture che lo abitano!
Desidero viaggiare, facendolo a mio modo, alla scoperta delle piccole grandi cose, percorrendo vie, itineari più o meno battuti, non sempre necessariamente noti, ma soprattutto seguendo la spinta e il gusto assolutamente personale. Allergica agli schemi rigidi, di contro propensa all’inaspettato e a lasciarmi orientare dal mood del momento.
Scoprire, ammirare, camminare, vivere.
Viaggiare stupendosi, apprezzando questo pianeta, nel rispetto dei luoghi e delle persone, incontrando e sperimentando nuove abitudini, apprezzando e arricchendosi di punti di vista diversi, nuovi, incontrando culture altre. Il viaggio oltre che scoperta e meraviglia è per me fondamentalmente Incontro.
Viaggio che prende forma e si crea su misura, come se fosse un vestito cucito ad arte per l’occasione! Viaggio che nasce sulla scia del proprio desiderio, dai propri mezzi, dall’impegno e ingegno di ognuno, dalla collaborazione, dalla curiosità.
Oggi puo’ essere un viaggio “on the road” super low coast, domani, una breve e intensa esperienza di lusso, nessun limite!! Il concetto di lusso poi, trovo sia tutto personale..
Generalmente parto da una cartina: la sacra e meravigliosa cartina geografica, mi lascio guidare, ispirare..

“È la contemplazione silenziosa degli atlanti, su un tappeto, a pancia in giù, tra i dieci e i tredici anni, che dà la voglia di piantar tutto. Pensate a regioni come il Banato, il Caspio, il Kashmir, alle musiche che vi risuonano, agli sguardi che vi si incrociano, alle idee che vi aspettano… Quando poi il desiderio resiste ai primi attacchi del buon senso, si inventano ragioni. E ne trovate, ma non valgono niente. La verità è che non sapete come chiamare quello che vi spinge. Qualcosa in voi cresce e molla gli ormeggi, fino al giorni in cui, senza tante sicurezze, partite per davvero.”
“La polvere del mondo”, Nicolas Bouvier.

E allora, che abbia inizio questa nuova ed entusiasmante avventura!
Si parte!!

Facebook Comments

Post a comment